Valorizzazione del merito dei docenti

La Legge 107/2015 ha istituito un sistema di premialità e valutazione relativamente al merito dei docenti di ruolo (L.107/2015 art. 1 comma 126 e successivi). Il bonus premiale è assegnato annualmente dal dirigente scolastico sulla base dei criteri individuati insieme al Comitato di Valutazione.

CRITERI PER LA VALORIZZAZIONE DEL MERITO DEI DOCENTI A.S. 2016/2017

Con delibera n. 12 del 19 luglio 2017 il Comitato di Valutazione d’Istituto ha confermato l’adozione dei criteri per la valorizzazione del merito dei docenti individuati nella precedente riunione del 27 aprile 2016 e ha disposto l’adozione di alcune schede di autovalutazione considerate specifici strumenti di orientamento, di analisi e di riflessione da compilare a cura dei docenti per un’autovalutazione sulle competenze richieste, nonché come strumento di supporto per lo sviluppo professionale.

Si precisa che la compilazione delle schede di autovalutazione ha lo scopo di fornire al dirigente un orientamento nel processo di assegnazione del bonus premiale più formalizzato, oggettivo e scientifico, riferito ad attività, a evidenze documentali o a fatti. Inoltre costituisce un’occasione per i docenti di riflessione sul contributo che la propria azione didattica ha apportato alla realizzazione di quel progetto di scuola condiviso a livello collegiale e meglio esplicitato nel POF Triennale dell’Istituto.

Hanno pertanto accesso al bonus tutti i docenti di ruolo assunti a tempo indeterminato ad esclusione dei docenti neoassunti nell’anno in corso e quelli assunti a tempo determinato. Inoltre, l’entità del bonus sarà determinata per ciascun docente dal Dirigente scolastico, tenuto conto di attività valorizzate e della qualità del contributo del docente assegnatario. Ovviamente il riferimento è sempre alle attività coerenti e strettamente attinenti al RAV, al PDM e al PTOF dell’istituzione scolastica.